NUTRIZIONE - METODO KUSMINE

Il metodo è un sistema dietetico basato sul principio che tutti gli alimenti che introduciamo ogni giorno contengono tutto ciò che è necessario per il buon mantenimento della nostra salute. Se gli alimenti sono "buoni" possiamo garantire alle nostre cellule un rifornimento adeguato di materie prime di ottima qualità che permetteranno all'organismo di funzionare al meglio’. 

Il metodo è fondato sull'esperienza della dottoressa Kousmine che ha dedicato la sua vita a trovare il modo di combattere il cancro, le malattie degenerative e quelle autoimmuni, mediante l'alimentazione.

Questo tipo di alimentazione ha un’azione specifica di detossificazione sia a livello del fegato che dell’intestino e controlla il ph del nostro corpo: l'acidosi è una stato pericoloso per il nostro organismo e crea stanchezza, infiammazione nei tessuti, aumento dei radicali liberi ecc. Già dopo 2 o 3 settimane, se i disturbi del paziente sono collegati all’alimentazione, si possono vedere miglioramenti notevoli fino alla scomparsa dei sintomi.

 

1- ALIMENTAZIONE SANA E CONSAPEVOLE

2- APPORTO DI VITAMINE E INTEGRATORI ALIMENTARI

3- MANTENIMENTO DEGLI EQUILIBRI BIOLOGICI (IN PARTICOLARE DELL’EQUILIBRIO ACIDO-BASE)

4- IGIENE INTESTINALE

5- PERCORSO PSICOLOGICO E DI CONSAPEVOLEZZA DEL PROPRIO CORPO

La fondatrice del metodo è la dottoressa kousmine, nata in Russia all’inizio del secolo scorso. Questo metodo terapeutico è ben applicabile a tutti i soggetti, bambini, adulti e anziani ed è utile a tutti coloro che vogliano migliorare il loro stato di salute ( intolleranze alimentari, emicrania, vaginiti, colon irritabile o coliti, reflusso gastroesofageo, emorroidi). 

Stimola e rafforrza il sistema immunitario ed è perciò rivolto a tutti i pazienti affetti da patologie degenerative o autoimmuni (tumori, sclerosi multipla, rettocoliteulcerosa, artrite reumatoide, morbo di crohn, spondilite anchilosante, lupus eritematoso, psoriasi ecc).

Ti potrebbe interessare

Per gestire al meglio la problematica delle intolleranze alimentari e intestinali, il Centro Medico Ananda Bergamo propone degli esami diagnostici come il Gut Test (flora intestinale) e Citotossico (intolleranze alimentari), in collaborazione con il laboratorio Valsambro di Bologna.

  1. TEST CITOTOSSICO
  2. GUT SCREENING ( TEST DELLA FLORA INTESTINALE)
  3. TEST DI NANO-MICROSCOPIA IN CAMPO OSCURO
  4. NEL CASO IN CUI FOSSE NECESSARIO VERRÀ ESGUITO ANCHE IL VEGA TEST 

1. TEST CITOTOSSICO

Al fine di evidenziare un’intolleranza alimentare esistono vari test, però l’unico test in vitro eseguito sul sangue, che dopo anni di esperienza si è rivelato essere il più attendibile, è il Test Citossico I.B.A (Indagine Bioematologica Alimentare), dove l’estratto di cibo viene messo a contatto con globuli bianchi vivi che reagiscono se l’estratto è allergizzante. Ideato da A.P.Black e modificato da William Bryan, due medici che vi si dedicarono alla fine degli anni 50, il test si basa sull’osservazione che i globuli bianchi vivi possono essere danneggiati o distrutti quando entrano in contatto con cibi cui una persona è sensibile.

Come si esegue:
vengono prelevati 4 cc. di sangue venoso e messi in una provetta contenente 0,5 di sodio citrato al 3,8 % vengono poi separati i globuli bianchi e messi a contatto con ogni alimento da esaminare su di un vetrino. Un vetrino contenente solo globuli bianchi verrà usato per il confronto. I vetrini che contengono concentrati di cibi ai quali non siete sensibili restano immutati; quelli che contengono cibi sensibili possono mostrare svariate reazioni, alcune delle quali indicano deterioramento dei globuli bianchi. Le sensibilità sono valutate con un punteggio da uno a quattro secondo la gravità.

2. GUT SCREENING ( TEST DELLA FLORA INTESTINALE)

Il Gut Screening è un test che si esegue sulle feci ed urine, ed analizza sia la parte digestiva che la parte microbiologica della flora dell'intestino. Il campione (che può pervenire anche tramite spedizione con opportuni contenitori da trasporto) viene seguito per 10 giorni, durante i quali i campioni vengono sottoposti a diverse colture per identificare l'eventuale presenza di protozoi, elminti, funghi e batteri non autoctoni, flora saprofita, flora protettiva.
Nella nostra sezione microbiologica viene fatta una accurata ricerca mediante l'uso di particolari terreni di coltura per permettere l'identificazione di batteri, funghi e patogeni a bassa carica. Oltre a l'esame quantitativo delle colonie dei saprofiti e l'esame quantitativo della flora residente.
Identificato il problema si passa all'indicazione della possibile terapia mediante (secondo il caso):

Antibiogramma: antibiotici di uso comune o speciali;
Aromatogramma: test per l'utilizzo degli Oli Essenziali con potere germicida specifico:
Antimicogramma: per l'identificazione degli antimicotici più idonei 

3. TEST DI NANO MICROSCOPIA IN CAMPO OSCURO

La microscopia in campo oscuro è una metodologia di studio delle cellule del sangue per mezzo di una tecnica di NANOMICROSCOPIA, che permette di osservare materiale biologico di dimensioni vicine ai 100nm. Grazie ad una telecamera unita al microscopio, si può ottenere un’immagine visibile sullo schermo di un computer dotato di un programma di confronto con modelli esistenti.
La microscopia in campo oscuro permette una visione morfologica molto significativa. La forma, la dimensione ed il comportamento delle cellule del sangue possono essere indicative per lo studio dinamico della biologia dell’organismo e permette di osservare la presenza di eventuali patogeni nel sangue.

Attraverso quest'esame si ottengono le seguenti informazioni:

  1. dimensione e forma degli eritrociti;
  2. ossigenazione degli eritrociti;
  3. presenza di microrganismi simbionti o parassiti;
  4. integrità delle membrane delle cellule sanguigne;
  5. mobilità dei granulociti;
  6. resistenza vitale del sangue;
  7. presenza di tossine metaboliche;
  8. presenza di funghi o muffe;
  9. stati infiammatori acuti, cronici o in regressione;
  10. carica batterica;
  11. intestino permeabile;
  12. fegato in sofferenza.

SE I TEST RISULTERANNO POSITIVI SI PROCEDERÀ ALLA PRESCRIZIONE DI UN CORRETTO SCHEMA ALIMENTARE, ADATTATO ALLE ESIGENZE E ALLE PROBLEMATICHE DI SALUTE DEL PAZIENTE, E DI UNA SPECIFICA TERAPIA.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il piĆ¹ possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Privacy Policy.